Navigazione veloce

COME EVITARE I RISCHI ED UTILIZZARE LA TECNOLOGIA A BUON FINE?

IL 4 FEBBRAIO, DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 11.00, NELL’ AUDITORIUM DELL’IIS MUSSOMELI-CAMPOFRANCO RISPONDERÀ UMBERTO MACCHI, DI MEDIOLANUM CORPORATE UNIVERSITY.

UMBERTO-MACCHI

 Facebook  Myspace Twitter, Linkedln sono alcuni dei social network più diffusi, ma non si contano i nuovi social che ogni giorno nascono in tutto il mondo. Soltanto Facebook conta 1MLD di iscritti ed in Italia conta 29 MLN di utenti su di una popolazione di circa 60 MLN di cittadini.

Gli accessi tramite smartphone sono di circa 10 MLN se consideriamo che gli smart phone in Italia hanno una penetrazione del 28% sul totale di telefoni presenti ed è in vertiginosa aumento si può pensare che tutto ciò non sia da considerarsi solo una moda, ma una vera rivoluzione.

Perché i ragazzi di oggi utilizzano così di frequente i social network ed è vero che l’uso continuo rischia di limitare l’espressività e il vissuto emozionale?

Non c’è il rischio che questa realtà “virtuale” crei uno sdoppiamento della personalità e possa, a lungo andare, rivelarsi pericolosa?

 Oggi essere soli davanti al bombardamento dei messaggi on-line rischia di diventare un modo per assorbire come una spugna tutte le informazioni, senza avere la capacità di discernere tra quelle corrette e non. In realtà se ben usati, i network potrebbero avere grandi potenzialità al contrario male usati  possono causare vere e proprie “dipendenze” psicologiche.

 E’ la solitudine e l’insicurezza che inducono i ragazzi a preferire questo genere di comunicazione “virtuale” anche perché possono cambiare la loro identità, far credere di essere diversi e poi è meno impegnativo che incontrare una persona, guardarla negli occhi, relazionarsi con lei, ma l’uso prolungato con lo schermo e la tastiera, le risposte telegrafiche, superficiali, spesso schematiche e prive di contenuti, sono di ostacolo alla riflessione e all’espressione delle proprie emozioni.

 Come evitare i rischi ed utilizzare la tecnologia a buon fine?

A queste domande, mercoledì 4 Marzo dalle ore 9.00 alle ore 11.00, nell’ Auditorium dell’IIS Mussomeli-Campofranco, risponderà Umberto Macchi di Mediolanum Corporate University che lavora come Training & Learning nella Direzione Comunicazione e Marketing e si occupa della formazione interna ed esterna sull’uso dei Social Network.

Infatti con il seminario “Centodieci è Condivisione “focalizzerà i problemi relativi all’impatto dei Social Network nel mondo spiegando  come funzionano le reti di relazione su Internet e  sottolineando le aree di opportunità e di criticità che i social riservano.



Non è possibile inserire commenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi