Navigazione veloce

“IO HO SCELTO”. UNO SLOGAN CHE TUTTI DOVREMMO METTERE IN PRATICA

enzo-russoLa Dirigente dell’IIS Mussomeli – Campofranco, Prof.ssa Carmela Campo, è stata ben felice di presentare Enzo Russo,  scrittore  che ha debuttato nel ’75 con Dossier America Due (SEI) e che da allora ha pubblicato trentasei romanzi, tradotti in diciannove lingue, sottolineando il non indifferente impegno che lo porta in giro per  i vari istituti scolastici per presentare l’associazione “Io ho scelto”, destinata a contrastare il bullismo nelle scuole attraverso l’azione di quei ragazzi che non vogliono più voltarsi dall’altra parte, ma di fronte ad un fenomeno che dilaga sempre più non solo nelle scuole, ma nella società in genere,  vogliono prendere una posizione netta mettendosi dalla parte dei più deboli e nello stesso tempo “aiutare i più forti”.

E’ tempo di agire “hic et nunc”! E’ questo l’imperativo categorico che emerge dalle parole del relatore che vuole scuotere i giovani e coinvolgerli direttamente e fattivamente contro il fenomeno.

L’associazione prevede un tesseramento con una cifra simbolica e chiede una forte e  convinta  adesione per un’azione attiva tendente a persuadere e traghettare alla buona convivenza.

All’interno dei vari Istituti scolastici aderenti opererà un Parlamentino i cui rappresentanti saranno veramente impegnati ad assicurare il benessere psico-fisico di tutti intervenendo laddove verranno individuate sacche di intolleranza verso chi non sa o non può difendersi o individuando eventuali bersagli, oggetto di bullismo, che spesso tendono ad occultarsi anziché accusare i loro carnefici, ma soprattutto cercando di fare prevenzione in considerazione anche del fatto che spesso i bulli non possono contare su una famiglia coesa.

Spesso il bullismo viene considerato con indulgenza, alla stregua di bravata, e questo secondo Russo è molto deleterio poiché spesso, come ha potuto constatare di persona, attraverso una  statistica spicciola,  la maggior parte dei detenuti che scontano l’ergastolo hanno avuto sicuramente un passato da bullo.

L’associazione portata avanti dallo scrittore, nato a Delia, si è allargata ben presto non solo  nella provincia ma anche in numerose scuole di Catania, e tende ad espandersi sempre di più.

Ad oggi conta l’adesione di tantissime scuole e ventimila adesioni tra gli studenti.

L’impegno civile dello scrittore non è nuovo, anche nel passato  ha fondato una grande associazione antiracket “Noi e la Sicilia” con il duplice intento di debellare la logica delle raccomandazioni “degli  amici” e  diffondere la consapevolezza dei diritti attraverso il  coinvolgimento della gente comune, la  cosiddetta società civile che  solo cambiando mentalità può avviare i cambiamenti della società.

L’ omertà per i fatti di mafia così come l’ignavia dei ragazzi o anche degli  adulti per bullismo sono assolutamente da scongiurare, ecco il perché del titolo dell’associazione: “Io ho scelto” che tutti dovremmo usare come discriminante anche nella vita per evitare che nella  nostra società tutto diventi impunemente lecito.

 

 

 



Non è possibile inserire commenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi